venerdì, novembre 16, 2012

Il controllo volontario sulla nostra mente


La nostra mente emette pensieri leggeri e pesanti, ma quest'ultimi ci fanno spesso cadere nella rimuginazione.

Quando essa passa in rassegna i ricordi passati, in cui non siamo stati all'altezza delle situazioni che abbiamo vissuto, abbiamo ansia e la sofferenza morale che subiamo è data proprio da questo lavorio distorto ed esagerato della stessa mente.

Tutto ciò però accade fintanto che non ce ne rendiamo conto in piena consapevolezza, poichè se prendiamo coscienza del dominio che la mente ha nella nostra vita possiamo con la nostra volontà cambiare tutto, dirigendo i "giochi" della mente a nostro favore, eliminando i pensieri pesanti, utilizzando i pensieri  leggeri e quelli figurati (relativi ai 5 sensi: immaginando di vedere, sentire, toccare ecc.) alleggerendo così il nostro essere al fine di eliminare il meccanismo di ansia-somatizzazione.

Riprendiamo il controllo della nostra vita esercitando la nostra volontà sul lavoro palese e nascosto della mente.

Nessun commento: