sabato, dicembre 29, 2012

Verità

La verità che non conosciamo

 

    Ciò che vediamo attraverso ogni percezione che sia fisica od emotiva è dato da quello che siamo, cioè sentiamo, vediamo, percepiamo attraverso il filtro di quello che siamo, per cui solo se ci avvicineremo alla purezza la nostra visione sarà netta.
    Guardiamoci intorno, adesso in questo momento, cosa vediamo?
    Riflettiamo:
       - non vediamo altro che il riflesso di noi stessi, in ogni cosa che osserviamo, per cui quanto più tale riflesso è denso di fuliggine, è buio, mancante di luce, tanto più non scorgiamo granchè che non sia solo l'immagine statica di noi stessi, pur nella visione di un'apparente realtà.
    Se per ipotesi guardimo fuori dalla finestra e sta nevicando, dovremmo vedere la luce del bianco sfavillante della neve ma se nel nostro cuore c'è poca luce vediamo in modo opaco e fumoso, per cui tutti i particolari, pochi, che scorgiamo saranno poco nitidi ed avremo una percezione molto ridotta della realtà che stiamo osservando.
    Invece se nel nostro cuore c'è la luce di Dio, tutto sarà vivo, luminoso e gioioso.
    Ecco spiegato il fatto che quanto vediamo non è quanto veramente è perchè il nostro cuore oscurato non ci permette di vedere altro che noi stessi, solo una trasformazione interiore e profonda che ci posponga a Dio, in quella che poi è santa umiltà, ci potrà rendere chiara la visione della vostra vita.
    Cosa è l'umiltà, non è sottomettersi come una pecora matta a chi vuole farci violenza per puro egoismo ma il permettere al Padre nostro santissimo di agire nella vostra vita senza che il nostro orgoglio lo ostacoli, in pieno abbandono.
    Con quali conseguenze?
    La risposta è semplice, saremo uniti a Dio, come lui vorrà, egli ci porterà nel palmo della sua mano, ci terrà nel suo abbraccio, ci difenderà e quanto più crederemo che ciò sia possibile più egli ci condurrà alla vera gioia, che è santa letizia, per sempre, sempre, sempre, tutto ciò quando inizierà?
    Già da adesso se fin da ora comincerà la nostra trasformazione in santa umiltà che è Dio!

Nessun commento: